Versare l'imposta di soggiorno (IDS)

Descrizione

Versare l'imposta di soggiorno

Coloro che alloggiano nelle strutture ricettive (alberghi ed extra alberghi) fino a un massimo di cinque giorni consecutivi per periodo di soggiorno, debbono corrispondere tale imposta di soggiorno al gestore della struttura.

Quest'ultimo, entro 15 giorni del mese successivo al trimestre solare è tenuto a effettuare il versamento delle somme riscosse, al Comune, mediante versamento sul conto corrente bancario intestato al Comune di Alcamo.

 

In Comune di Alcamo …

Al fine di semplificare la gestione dell’imposta di soggiorno il Comune di Alcamo ha ritenuto di mettere a disposizione delle strutture ricettive il software StayTour utilizzabile collegandosi al seguente link: https://imposta-soggiorno.org/alcamo/e utilizzando per l’accesso le credenziali SPID.

Prima di collegarsi è necessario chiedere la configurazione su StayTour tramite la domanda apposita.

Moduli da compilare e documenti da allegare

Dal software StayTour sarà possibile effettuare tutti i calcoli per il versamento dell’imposta.

Inoltre, a fine anno andrà generato, sempre sul software StayTour, il modello 21 che dovrà essere firmato dall’agente contabile, ed inoltrato al Comune tramite l’apposito servizio sullo Sportello telematico.

Consulta il manuale utente StayTour

Accedi a StayTour

Approfondimenti

Presupposto dell’imposta di soggiorno è il pernottamento in strutture ricettive ubicate nel Comune di Alcamo, alberghiere ed extra alberghiere anche all’aria aperta (aree per campeggio e/o sosta caravan), quali a titolo esemplificativo ma non esaustivo: alberghi, residence turistico alberghieri, alberghi diffusi, affittacamere, bed and breakfast, agriturismi, villaggi turistici, case per ferie, case vacanze, residence rurali valendo per essi, in ogni caso, la classificazione delle strutture ricettive operata dalla Regione Sicilia, nonché gli immobili comunque destinati a locazioni brevi. 

L'imposta è dovuta anche dai soggetti che pernottano in immobili ad uso abitativo per periodi inferiori ai 30 giorni, cd. Locazioni brevi, ai sensi dell'art. 4, commi 1 e 5-ter L. 96/2017 di conversione, con modificazioni, del D.L. n. 50/2017.

Le disposizioni di cui ai commi precedenti si applicano anche nei casi di pernottamenti a titolo gratuito (comodato d’uso), nonché nei casi di contratti di sublocazione e di contratti a titolo oneroso conclusi dal comodatario aventi ad oggetto il godimento dell'immobile da parte di terzi, stipulati alle condizioni dell’art. 4, comma 1, D. L. n. 50/17.

L’imposta di soggiorno è applicabile dall’1 gennaio al 31 dicembre di ogni anno ed è determinata per persona e per pernottamento articolata in maniera differenziata tra le varie strutture ricettive  in modo da tener conto delle caratteristiche e dei servizi offerti dalle medesime, per un massimo di cinque pernottamenti consecutivi per ogni distinto superiore periodo di soggiorno nell’anno solare, nella misura e con le modalità indicate nel Regolamento per la Disciplina dell’Imposta di Soggiorno approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n.12 del 10/02/2020.

Vedi Regolamento per la Disciplina dell’Imposta di Soggiorno.

Chi gestisce una struttura ricettiva sul territorio comunale è responsabile del pagamento d’imposta, con diritto di rivalsa sui soggetti passivi. Nel caso di locazioni brevi (art. 4 D.L. 50/2017) il responsabile d’imposta è chi incassa il canone o il corrispettivo del soggiorno, ovvero chi interviene nel pagamento dei predetti canoni o corrispettivi.

Per la gestione dell’imposta di soggiorno il Comune di Alcamo ha ritenuto di mettere a disposizione dei gestori delle strutture ricettive il software “StayTour” utilizzabile collegandosi al seguente link: https://imposta-soggiorno.org/alcamo/ utilizzando le credenziali SPID.

L’applicativo StayTour sarà reso disponibile ai gestori delle attività ricettive solo a seguito inoltro del modulo di “Richiesta accesso a StayTour” compilato e sottoscritto.

Moduli da compilare e documenti da allegare

I gestori delle strutture ricettive utilizzando l’applicativo StayTour potranno adempiere all’obbligo di presentazione a questo Ente della dichiarazione trimestrale, del Mod.21 conto della gestione e stampare la dichiarazione annuale per l’Agenzia delle Entrate.

I gestori delle strutture ricettive devono inviare una dichiarazione trimestrale al Comune di Alcamo entro 15 giorni dalla chiusura del trimestre attraverso il portale StayTour contenente i pernottamenti registrati per il calcolo dell’imposta di soggiorno anche in assenza di pernottamenti.

I responsabili delle strutture ricettive, agenti contabili, per quanto riguarda la riscossione dell’imposta di soggiorno, devono rispettare quanto previsto dal Regolamento Comunale, e, devono entro quindici giorni del mese successivo alla chiusura del trimestre solare versare le somme riscosse a titolo di imposta di soggiorno al Comune di Alcamo utilizzando le modalità indicate nell’applicativo “StayTour”.

I gestori delle strutture ricettive hanno l'obbligo di inoltrare al Comune di Alcamo entro il  30 gennaio dell'anno solare successivo a quello impositivo il Mod.21 conto giudiziale della gestione utilizzando l’applicativo StayTour.

Utilizzando l’applicativo StayTour i gestori delle strutture ricettive potranno ottenere la dichiarazione annuale da presentare all’Agenzia delle Entrate entro il 30 giugno dell’anno solare successivo a  quello in cui si è verificato il presupposto impositivo (la condizione che rende obbligatorio il pagamento dell'imposta) così come previsto dall’articolo 4 c. 1 ter del d.lgs. 23/2011 e dell’art. 4 c. 5 ter del d.l. 50/2017.

Dichiarazione e riversamento dell’imposta di soggiorno 

  • I trimestre entro il 15 aprile
  • II trimestre entro il 15 luglio 
  • III trimestre entro il 15 ottobre
  • IV trimestre entro il 15 gennaio

Mod. 21 conto giudiziale della gestione

  • 30 gennaio 

Dichiarazione annuale da presentare all’Agenzia delle Entrate

  • 30 giugno 

L’imposta di soggiorno è applicabile dall’1 gennaio al 31 dicembre di ogni anno ed è determinata per persona e per pernottamento articolata in maniera differenziata tra le strutture ricettive in modo da tener conto delle caratteristiche e dei servizi offerti dalle medesime, per un massimo di cinque pernottamenti consecutivi per ogni distinto superiore periodo di soggiorno nell’anno solare, nella misura e con le modalità indicate nel Regolamento per la Disciplina dell’Imposta di Soggiorno.

 

CATEGORIE

TARIFFA PER PERSONA PER NOTTE FINO AD UN MASSIMODI 5 GIORNI CONSECUTIVI PER OGNI SINGOLOSUPERIORE PERIODO DI SOGGIORNO

NELL’ANNO

Alberghi e Residence Turistici a 5 stelle€ 2.50
Alberghi e Residence Turistici a 4 stelle€ 1,50
Alberghi e Residence Turistici a 3 stelle€ 1,50
Agriturismi a 3 e 4 Spighe€ 1,50
Agriturismi a 1 e 2 Spighe€ 1,00
Alberghi e Residence Turistici a 1 o 2 stelle€ 1,00
Bed and Breakfast, pensioni, affittacamere€ 1,00
Case e appartamenti per vacanze€ 1,00

Appartamenti, ville ammobiliate per uso

turistico dati in locazione brevi (D.L. 50/2017)

€ 1,00

Strutture ricettive all’aria aperta (campeggi, agricampeggi, aree di sosta), ostelli, foresterie,

rifugi.

€ 0,50

I codici tributo sono: 

  • “3936” denominato “Imposta/Contributo di soggiorno - art. 14, c. 16, lett. e), del D.L. n. 78/2010 e art. 4, c. 1, del D.Lgs. n. 23/2011"
  • “3937” denominato “Imposta/Contributo di soggiorno - art. 14, c. 16, lett. e), del D.L. n. 78/2010 e art. 4, c. 1, del D.Lgs. n. 23/2011 - INTERESSI”
  • “3938” denominato “Imposta/Contributo di soggiorno - art. 14, c.16, lett. e), del D.L n. 78/2010 e art. 4, c. 1, del D.Lgs. n. 23/2011 – SANZIONI”.

Come responsabile, il gestore è tenuto a conservare tutta la documentazione relativa all’imposta di soggiorno per almeno 5 anni.

Sono esenti dal pagamento del contributo: 

a) i residenti anagraficamente nel territorio del Comune di Alcamo

b )i minori entro il quattordicesimo anno di età

c) coloro che assistono i degenti ricoverati presso strutture sanitarie, in ragione di due accompagnatori per paziente e i genitori accompagnatori dei malati (l'esenzione è subordinata alla presentazione alla struttura ricettiva di apposita certificazione della struttura sanitaria attestante le generalità del malato o del degente ed il periodo di riferimento delle prestazioni sanitarie e del ricovero senza indicazione della patologia)

d) gli autisti di pullman e gli accompagnatori turistici che prestano attività di assistenza a gruppi organizzati da agenzie di viaggio e turismo. L'esenzione si applica per ogni autista di pullman e per un accompagnatore turistico ogni 25 partecipanti

e) gli studenti fuori sede. L'applicazione della esenzione per studenti fuori sede è subordinata al rilascio al gestore della struttura ricettiva di attestazione di iscrizione all’istituto scolastico con sede nel territorio comunale per l'anno accademico in corso resa in base alle disposizioni del D.P.R. n. 445 del 2000

f) componenti di gruppi sportivi partecipanti ad iniziative e manifestazioni patrocinate dall’amministrazione comunale di Alcamo

g) coloro che prestano per il periodo corrispondente regolare attività lavorativa presso qualsiasi struttura ricettiva di cui all'art. 2, comma 1 del Regolamento

h) coloro che prestano regolare attività lavorativa presso una qualsiasi azienda produttiva locale, da dimostrarsi a mezzo esibizione al gestore della struttura ricettiva di contratto di lavoro valevole per il periodo corrispondente

i) persone con invalidità civile non inferiore al 74% e anche un accompagnatore delle stesse; persone con disabilità riconosciute ai sensi dell’art. 3 della L. 104/1992 e anche un accompagnatore delle stesse

l) personale delle Forze armate, di Polizia e dei Vigili del fuoco, che soggiornino per motivi di servizio nel comune di Alcamo

m) persone che soggiornino ad Alcamo a seguito di eventi o manifestazioni organizzate dal comune di Alcamo o dallo stesso patrocinate unicamente se all’uopo accreditate dallo stesso Comune a mezzo apposito provvedimento da inoltrare o produrre al gestore della struttura ricettiva.

L’applicazione delle prefate esenzioni è subordinata alla presentazione al gestore da parte dell’interessato di apposita dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà attestante il sussistere di una delle fattispecie esentive previste.

Servizi

Per presentare la pratica accedi al servizio che ti interessa